Da anni e anni ormai vediamo avvicendarsi elenchi su elenchi di fashion influencer. I più seguiti sui social (E quali? Le classifiche ovviamente cambiano da social a social), i più cliccati (E dove? boh), i più invidiati (Non ho idea di come abbiano stabilità questo parametro) e i più visti (Nel caso di fashion youtuber).


Ebbene, mi sono detta: "Com'è che tutti hanno una lista degli influencer più-qualcosa e noi no?". E infatti eccomi qui a tormentarvi con questo tema.


Ora, il tema davvero innovativo (o magari solo diverso?) di queste breve articolo è che non piazzerò come primo nome Chiara Ferragni ("prego" a chi non ne può più di vederla zampettare su ogni articolo legato agli influencer e "scusate" a chi la segue con passione, perché bisogna dirlo, lei e il suo staff hanno un'ottima strategia di marketing. Non per niente Forbes l'ha indicata come la fashion influencer più importante al mondo).


influencer


Il punto che mi preme particolarmente esprimere è che i fashion influencer (blogger, youtuber o disturbartori che siano) non sono da seguire alla lettera copiando "a papera" i look o correndo a comprare ogni borsa, accessorio e pinzillacchera (sì, l'ho scritto davvero) che esibiscono sulle foto in pose casuali inscenate ad arte. Secondo me il vero influencer è tale se dispone dei seguenti 3 requisiti:


1. Propone uno stile, un mood, un modo di essere (saranno contro di me gli specialisti del marketing e della comunicazione che basano le vendite dei pezzi proprio sull'imitazione "a papera" di cui sopra), si tratterà dunque di acquisire ispirazioni e non di comprare un pezzo visto addosso ad un manichino ambulante.


2. Propone delle idee. Il vero influencer non si limita a pubblicare 3 foto al giorno su Instagram con look diversi ma deve essere di ispirazione anche per quello che fa, quello che scrive e quello che dice: Che siano consigli di stile o di vita, le sue scelte personali o professionali, una buona idea di business, un'attività di volontariato o umanitaria, una bella famiglia. Insomma l'ispirazione non può fermarsi al "cosa mi metto?" ma deve proseguire e avere un'utilità.


3. Si propone da sé: è vero che ci sono molti influencer spinti da soldi, contatti e pubblicità. Ci sono anche gli influencer che dispongono di questa ricchezza ma che, oltre a ciò, sono essi stessi un prodotto interessante da vendere per tematiche di personalità e per i due punti di cui sopra. Insomma: non solo un prodotto di marketing ma persone interessanti e di valore che hanno un bellissimo mestiere. Meglio no?


Detto ciò, ecco le 4 fashion influencer secondo SoCloset (ma più secondo me) che potrebbero non tramontare nel giro di una stagione o due ma che potrebbero lasciarci qualcosa anche quando non le vedremo tutti i giorni far capolino da copertine, interviste e spot. Non sono tutte spuntate nel 2017? Ebbene appunto vi parlerei di vere e longeve fashion influencer ;)


levante1


LEVANTE


Vorrei iniziare con una possibile futura e presente icona italiana. La speranza è che mantenga un'immagine fresca e non americanizzata (come invece ha fatto Chiara Ferragni) che ci porti con eleganza avanti tra i volti internazionali. Levante (al secolo Claudia Lagona) è aggraziata, tosta ed elegante, perfetta per una pubblicità di Dolce & Gabbana, e infatti è Siciliana. Veste con grazia dal jeans alla gonna lunga, dall'abito da red carpet alle sneakers. Già dalle prime puntate di X-Factor ha dimostrato un carattere non da poco ma soprattutto ti fa venire voglia di andare dal suo parrucchiere e di imitare il suo stile un po' gipsy e un po' rock, la sua parlata, ma soprattutto i suoi fantastici make up stile "dalle sopracciglia puoi vedere che sono naturalmente così ma ovviamente il risultato è da 10 e lode già alle 8 del mattino". Beata lei!


levanteaa


Cosa mi ha convinta di lei? Che è un'artista che si è creata da sè, ha studiato, suonato, insistito per anni. Ha viaggiato, conosciuto, si è ispirata. Si è autoprodotta raccogliendo i soldi per il suo primo album facendo la cameriera. Insomma, è l'esempio tutto made in Italy che "volere è potere". Complimenti!


CARA DELEVINGNE


Ed è vero che, forse 3 o 4 anni fa non l'avrei messa in questa classica. Ma oggi sì, perché? Perché Cara è il prototipo (raro) di donna che "se ne frega". Ok, è di buona famiglia, ha visibilità, è stata una modella super pagata (nel 2015 la più pagata al pari di Adriana Lima, secondo Forbes), ma Cara Delevingne ha dimostrato di non essere solo questo.


cara

Purtroppo noi donne facciamo fatica a non dar peso all'opinione altrui. Invece Cara, di quello che la gente dice di lei, non gliene frega un piffero e credo che questa possa essere l'arma più potente al mondo. La vera chiave della libertà: complimenti a lei.


409862dbc71667d4affad5f9ab303833--cara-delevinge-cara-delevingne-short-hair-

Infatti le sue scelte non stanno in alcuno schema predefinito, lei fa quello che le piace e che le aggrada. Tutto ciò al punto da mollare la carriera da modella, strapagatissima, ad appena 23 anni, per seguire altre passioni. Giusto così. Il suo stile personale, quando non posa per nessun marchio, è piuttosto rock: chiodi di pelle, bikers, t-shirt crop con frasi sfrontate o minidress ma sempre con un dettaglio metallico o di pelle che gli danno  grinta. Niente male!


Cara-Delvigne-with-owl

Il punto in più?  Cara Delevingne è divenuta ambasciatrice della prima campagna mondiale di "I'm Not a Trophy",  movimento globale dedicato alla lotta contro la caccia e la raccolta di trofei di specie in via d'estinzione come leoni, rinoceronti ed elefanti.


NATALIE PORTMAN


Negli anni '50 c'era Audrey Hepburn, secondo me noi, abbiamo Natalie Portman. Filo di perle, filo di tacco, filo di trucco. Piccolina, sorridente ed elegantissima (anche con una t-shirt). Non a caso è il volto di Dior che l'ha scelta grazie ai tratti del viso delicatissimi. Lei fa sì che non ci si dimentichi di quanto è elegante un abitino o un pantalone capri con le ballerine, quanto sta bene un rossetto rosa chiaro o il raccolto con l'orecchino di perla. Insomma delicata e brava.


18046963a5cfd6a8ce9afa9579710e48--miss-dior-tim-walker

Brava perchè, nonostante una carriera da attrice di successo (Oscar come migliore attrice protagonista per "Il Cigno nero" nel 2011), è decisamente poliedrica sia a livello culturale/artistico che a livello personale e politico. Laureata ad Harvard in psicologia, ambientalista e vegetariana convinta fin dall'infanzia, lei è una di quelle persone che fa della notorietà "qualcosa di buono". Supporta da tempo attività contro la fame del mondo e la povertà e si fa portavoce dei vantaggi del microcredito. Non è finita qui, vi consiglio di leggere qualcosa in più su di lei.


NEW YORK, NY - AUGUST 18: Natalie Portman attends AOL Build to discuss her new film 'A Tale Of Love And Darkness' at AOL HQ on August 18, 2016 in New York City. (Photo by Daniel Zuchnik/WireImage)

OLIVIA PALERMO


E che vi devo dire? Adoro il suo stile. Olivia Palermo è figlia di un ricco immobiliarista newyorchese e si può dire che sia cresciuta "con la camicia" nell'Upper East Side. D'altra parte ha sfruttato molto più intelligentemente di altre socialitè nella sua stessa condizione quello che papà e la notorietà potevano offrirle. Ha fatto dell'influencing (si dice?) un arte facendosi fotografare in giro per la città con delle mise perfette (e sottolineo perfette davvero) con aria noncurante mentre faceva la spesa, prendeva un taxi o sceglieva dei fiori (ovviamente perfetti anche loro). Perchè è intelligente? Perchè ha il controllo delle immagini che circolano su di lei e vi sfido a trovare una foto in cui ha un capello fuori posto o mezza occhiaia che spunta da sotto gli occhiali da sole.


OLIVIA6

D'altra parte fa parte di tutti i circuiti rivolti alla carità di New York, insomma, magari lo farà per notorietà, non lo sapremo mai. Ma sicuramente qualcosa fa.


Da lei si può prendere spunto  a piene mani, cambia continuamente stile, senza rinunciare allo chic. Non si delinea con precisione su un versante o sull'altro. Io prendo ampiamente spunto da lei su cappotti (e infatti è testimonial di Max&co) stivali e borse, di cui è la regina. Insomma Blair Waldorf esiste sul serio ;)


fashion-2014-05-olivia-palermo-wearing-striped-black-white-boden-coat-main
Tags: #brand di lusso #fashion blogger #fashion blogger 2017 #fashion blogger più famose #fashion influecer più famose #guide di moda #influencer #quali sono le top influencer #top influencer