SoCloset è anche beauty, e allora come non dare spazio al beauty anche sul SoBlog? E soprattutto come non farlo partendo proprio da lui, dal re dei profumi, non c’è donna che non lo abbia annusato almeno una volta, nessuno (compresi gli uomini) che non sappia di cosa si tratti…  Sì, stiamo parlando del mitico Chanel N°5.



Profumo innovativo per l’epoca, fu fortemente voluto da Coco Chanel e creato nel 1921 dal chimico Ernst Beaux. Perché innovativo? Innanzitutto perché creato con essenze sintetiche che consentivano al profumo di permanere più a lungo sulla pelle e di essere usato in minore quantità. Si trattava inoltre di una combinazione elaborata di più fiori, all’epoca le donne utilizzavano l’essenza di un solo fiore spesso dall’olezzo dolciastro, mentre per il N°5, accanto alla rosa, vennero scelti muschio e gelsomino. Tutte le materie prime provenivano, e provengono tutt’ora, rigorosamente da Gras.



Chanel N°5, profumo minimalista per una donna emancipata ben lontana dai dettami di fine ottocento, non assomigliava a nessun profumo presente sul mercato e spianò la strada del successo della profumeria a Mademoiselle. Dichiarò alla domanda sulla scelta del nome: “Lancio la mia collezione il 5 maggio, il quinto mese dell'anno, lascerò che questo numero gli porti fortuna”.



Lo stesso flacone era una novità, una semplice bottiglietta da farmacia in controtendenza alle confezioni elaborate da Baccarat dei profumi dell’epoca. È rimasto quasi invariato negli anni tranne il tappo che ha cambiato spesso dimensione fino ad arrivare all’equilibrio attuale.



Come non ricordare poi le testimonial del profumo? Prima fra tutte le divina Marylin Monroe, autrice della frase (di cui esistono migliaia di varianti) “Cosa indosso per dormire? Chanel N°5 ovviamente”. Ma dopo di lei Catherine Deneuve, Carole Bouquet, Melina Havelock, Nicole Kidman, Brad Pitt (si esatto, il primo uomo a fare da testimonial ad un profumo femminile, scelta intelligente perché se ne parlò a lungo), Gisele Bundchen, Audrey Tatou e infine l’attuale Lily-Rose Melody Depp (che non crediamo abbia bisogno di presentazioni).  La stessa Coco Chanel prestò il volto per una pubblicità su Harper’s Bazaar.



Divino, intramontabile, inevitabile (come ci ricorda Brad Pitt) il N°5 non è solo un profumo ma un concentrato di marketing geniale creato una donna visionaria, stufa dei retaggi del passato.


Spieghiamo le ali e voliamo con lei. Grazie Mademoiselle Chanel.



P.s. Il mitico n°5 lo trovate anche su SoCloset!


(Foto Chanel, abbiamo reperito alcune informazioni da Wikipedia e vi consigliamo la lettura)


Tags: