Sembra un look da strada un po’ girlish e pop ma l’emoji mania arriva da lontano ed è nata molto tempo fa con l’obiettivo di facilitare la comunicazione elettronica.



Emoji è una parola giapponese e sta ad indicare quei simboli pittografici già popolari in giappone alla fine degli anni ’90. Da noi sono arrivati prima come semplici emoticons. Non si tratta però solo delle classiche faccine ma di tutte quelle icone colorate che ora stanno imperversando sui social, su whatsapp (che parla di una vera e propria Emojipedia) e non solo.



Il fashion mood delle emoji ci ha investito con allegria dalle passerelle di tutto il mondo. Perdono il loro intento comunicativo e diventano toppe e charm che decorano zainetti, borse, sneakers ed interi outfit.


È il caso di Marc Jacobs, che forse ci ha un po’ preso la mano, mentre non è un mood estraneo a moschino che quest’anno ne ritrova la massima espressione. A noi piacciono un sacco le faccine di Anya Hindmarch, spiritosa ma con stile!



Ma per chi pensa che siano solo per chi ama lo stile street facciamo notare che in realtà ben si amalgano alla raffinatizza di brand come Gucci (con la sua Dionysus), Fendi (che ci guarda in cagnesco dalla sua Peekaboo) o Stella Mc Cartney (la Falabella Gelato) che rendono spiritosi i loro pezzi icone.


Insomma dai, Emoji approvate! 😉



(Foto by Marc Jacobs, Anya Hindmarch, Love Moschino, Moschino Gucci, Fendi e Falabella. Immagine di copertina by Anya Hindmarch)


Tags: