Mentre la moda uomo galoppa verso il “su misura” e i nostri fidanzati, mariti, fratelli, padri riscoprono sempre più la comodità di avere una camicia che calza perfettamente perchè fatta apposta per loro; i più pigri riscoprono anche le delizie di questo tipo di servizio comodamente dal divano di casa (vedi lanieri.com, per gli affezionati al made in Italy, oppure itailor.com, per chi del made in Italy gli importa una mazza e ha occhio al prezzo). L’effetto del su-misura online è esilerante, attendetevi il vostro fidanzato che, sbagliando a prendere le prime misure, se ne andrà in giro con una camicia taglio bagonghi, ma vi assicuro che dalla seconda in poi il risultato è garantito.


E noi donne? Noi donne siamo più difficili nella scelta, abbiamo l’esigenza di cambiare spesso e, benchè siti come italor propongano dalla camicia alle scarpe su misura, il trend che osserviamo da ultimo è la “personalizzazione” in barba alle sartorie più blasonate.



Cosa significa? Significa che possiamo sfoggiare delle sneakers o un costume con il nostro nome ricamato, costruire un accessorio o una borsa a nostro piacimento secondo migliaia di combinazioni.


E in principio furono i gioielli. Dodo per dirne uno, ma anche Trollbeads o Pandora. Tutte maison che dall’alba dei tempi ci consente di creare gioielli dalla combinazione desiderata. Ma parliamo delle personalizzazioni 2.0.


Una su tutti: Calzedonia. Abbiamo già parlato del costume intero personalizzabile, ma ve lo riproponiamo (è estate, si sa mai che abbiate la testa già in vacanza e vi perdiate dei trend F-O-N-D-A-M-E-N-T-A-L-I), dunque vi rimandiamo al nostro articolo sui costumi.


Pinko è invece autore della linea Love Bag, personalizzabile, anche questa, online e in loco. La Love Bag di per sé è molto carina, forse con la personalizzazione un po’ meno, ma sono gusti. È possibile scegliere una delle varianti proposte e decidere quale scritta applicare senza alcun costo aggiuntivo. Non è possibile scegliere il colore della scritta (bianco e nero) o il font. In basso la scelta della influencer Candela Novembre per la serata lancio.



E gli occhiali personalizzati? Li propongono diversi brand tra cui Oakley e Ray-Ban. Ray-Ban Remix ci ha catturate particolarmente. Sul sito è possibile partire dal proprio modello preferito scegliendo colore di lenti, frontale, aste, il materiale della montatura (tartarugato, lucido oppure opaco) e persino poter praticare un’incisione scegliendo il font e l’ubicazione. Il tutto ad un prezzo analogo ai modelli già fatti e con consegna gratuita! Spaziale!



Il lusso non sta a guardare: Burberry ha lanciato il monogramming e i suoi iconici trench si possono marchiare, così come le sciarpe, con le proprie iniziali fino ad un massimo di 3 lettere e scegliendo il colore tra 15 tonalità diverse. (Nella prima foto dell'articolo le mitiche sciarpe con le iniziali).


Da anni Vuitton propone il servizio “Mon Monogram” che consente di incidere le proprie iniziali sulla propria borsa, disponibile anche online si sceglie l’accessorio, un massimo di 3 lettere in maiuscolo o minuscolo: voilat, il gioco è fatto!



Prada ha messo a disposizione per le clienti della boutique di Via della Spiga a Milano un servizio di personalizzazione delle décolletées e scarpe open toe con sette diverse misure di tacco e l’aggiunta delle proprie iniziali nella tonalità metallica dell’ambra o dell’acciaio e la scelta del colore della suola tra azzurro, nero e mughetto. Si chiama Made to Order Décolleté  e ci piace da pazzi! (In basso alcuni modelli in "fase di assemblaggio" e le suole con le iniziali)



Gucci, che consentiva già il ricamo delle iniziali sulle sue iconiche bag, lancia il servizio DIY (Do It Yourself nd.r.) ovvero la personalizzazione di qualsiasi (si esatto, qualsiasi! Anche le Sneakers) capo uscente da una boutique Gucci con le proprie iniziali e con Simboli come l'ape, il cuore con pugnale e il serpente tutti rigorosamente ricamati. Sentitevi libere di riempire le vostre pochette Gucci di toppe! (In basso giacche Gucci e la scelta delle toppe da applicare).



Infine la nostra preferita: Anya Hindmarch, che ancora una volta non si smentisce in fatto di creatività e, con “Build a bag” consente di montarsi una borsa online stile Ikea. Si sceglie tutto dal numero di manici al colore del più piccolo charme. (Foto di copertina alcuni pezzi di "montaggio", in basso un possibile risultato).


Servizi che fanno girare la testa e vengono in aiuto alle più distratte (“Ehi! Hai preso per sbaglio la mia giacca!”). Fidate lettrici, testate questi fantastici servizi e fateci sapere cosa ne pensate 😉 See you!




Tags: